Ciao e benvenuto sul Portale & Forum MASERATI
Per poter visualizzare tutte le sezioni del forum e del portale, devi registrarti. Una volta registrato ricordati di presentarti nell'apposita sezione "PRESENTAZIONI".

La registrazione a www.repartocorse2.com è completamente gratuita.

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Masera21




Il numero uno dei Portali & Forum dedicati agli amanti e/o possessori delle automobili Maserati dal 1914 ad oggi
 
EventiPubblicazioniL'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Untitl12IndiceRegistratiAccedi
Ultimi argomenti attivi
» Maserati GranTurismo 2022-2023
Da Maurizio Oggi alle 11:01

» ciao
Da fritz287 Mar 20 Lug 2021 - 15:53

» Maserati MC20
Da Maurizio Ven 16 Lug 2021 - 14:06

» Salve a tutti
Da Dari8V Gio 15 Lug 2021 - 8:21

» Gamma model year 22
Da Dari8V Lun 12 Lug 2021 - 12:16

» MV 3200 GTC (Restomod su 3200 GT)
Da Dari8V Gio 8 Lug 2021 - 18:43

» All'asta la Ghibli di Frank Sinatra
Da Maurizio Mar 6 Lug 2021 - 17:45

» Ciao a tutti
Da Davide Giuriato Dom 4 Lug 2021 - 21:38

» Ciao dalla Francia
Da Davide Giuriato Dom 4 Lug 2021 - 21:34

» Il vento sta davvero cambiando
Da Dari8V Mar 29 Giu 2021 - 8:37

» Nuovo video di Motor 1.com
Da Zoldher Dom 27 Giu 2021 - 14:42

» Maserati Grecale
Da Claudio Ven 25 Giu 2021 - 13:12

» Buongiorno a tutti,
Da robbi Gio 24 Giu 2021 - 8:09

» Distanziale volante mozzo Shamal
Da robbi Mar 22 Giu 2021 - 19:11

» Maserati 224
Da robbi Mar 22 Giu 2021 - 19:09

» Tessera 335
Da Giuseppe122 Mar 15 Giu 2021 - 14:27

» Cose turche: Para Bizde (Abbiamo i soldi). Rumeli Orhan Kemal feat. Maserati Ghibli
Da spedirail Lun 14 Giu 2021 - 16:34

» VIDEO "Champcar race" team Dead Pedal Racing
Da Marko85 Lun 31 Mag 2021 - 14:35

» primatist
Da fritz287 Lun 17 Mag 2021 - 11:56

» Libro Automobilia Maserati Biturbo
Da artemio Mar 11 Mag 2021 - 0:52

 

 L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
AutoreMessaggio
Krav
MODERATORE
Krav

Età : 56

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Gio 19 Apr 2012 - 21:43

Proprio non lo sopporto assolutamente, soprattutto quando mi capita (raramente per fortuna) di ascoltare "l'italiano": non ci posso pensare che all'estero molti hanno aggiunto a pizza-spaghetti-mafia anche Cutugno... il troppo è troppo eh!

Vabbè, scusate l'O.T.... non roviniamo il topic con 'sto p*rla và...

________________________________________
Nessuno può toglierti l'onore. Spetta a te non perderlo mai.
Torna in alto Andare in basso
StefanoGT

StefanoGT

Età : 40

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Gio 19 Apr 2012 - 21:47

Chissà, adesso che verrano messe in vendita la nuova quattroporte, e la nuova biturbo, (tutte con lo stesso telaio della 300C) se fra 30anni parleremo di Marchionnnnne come il geniale imprenditore che ha risalvato il marchio (come De Tomaso) oppure come colui che lo ha definitivamente distrutto......
Torna in alto Andare in basso
Jak
MODERATORE


Età : 60

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Gio 19 Apr 2012 - 21:51

Non è assolutamente lo stesso telaio.
Torna in alto Andare in basso
StefanoGT

StefanoGT

Età : 40

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Gio 19 Apr 2012 - 21:53

Sulla rete ho trovato queste informazioni
Torna in alto Andare in basso
Jak
MODERATORE


Età : 60

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Gio 19 Apr 2012 - 22:02

Tranquillo, non è così, e non potrebbe esserlo, visto che occorrono ben altri parametri di rigidità della scocca. Wink
Torna in alto Andare in basso
Shiva

Shiva

Età : 52

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Gio 19 Apr 2012 - 22:41

Krav,tutti hanno delle idee e le portano avanti nella vita anche a costo di sbagliare.Enzo Ferrari era uno di questi,aveva carattere,e pagava direttamente per i suoi errori, per questo il suo nome sarà ricordato per sempre e le sue auto un sogno per la maggior parte degli appassionati.

Per quel che riguarda i fratelli Maserati e De Tomaso vale lo stesso pensiero,hanno creduto in quello che facevano e con la loro passione lo hanno realizzato.

Quando ero bambino ero innamorato della Maserati Biturbo ed era un sogno per me ogni volta che la vedevo per strada,ancora adesso lo sono, ed ho iniziato ad interessarmi alla storia della casa proprio da quel momento.

Se è per questo mi piaceva moltissimo anche la Lamborghini,però perdonatevi se ho preso le difese di Enzo Ferrari,ma non sopporto chi ne parla male in questo modo.
Torna in alto Andare in basso
alequattro75



Età : 45

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 11:03

Ognuno la può pensare come vuole, ma Ferrari (che tanto simpatico non mi sta), De Tomaso (che simpatico non doveva essere, ma lo stimo) e Lamborghini (che adoro), indipendentemente dalle loro capacità manageriali, avevano tutti e 3 un denominatore comune, ossia erano grandi appassionati di Auto. Marchionne, penso che non sappia neanche quante ruote ha un'auto....

Su un Ruoteclassiche di Febbraio o Marzo 1995, c'era appunto un articolo su questi 3 personaggi, e De Tomaso venne descritto uno che amava le sue creature alla follia, ed aveva un entusiasmo contagioso, quasi come un bambino.

La Biturbo è l'auto che mi ha fatto innamorare della Maserati, ed è un'icona dei miei adorati anni '80, quindi non ne parlerò mai male neanche sotto tortura, e ringrazierò sempre Alejandro per averla creata. E col senno di poi, vista come una entry level, aveva tutti i crismi della gt all'italiana, e rispettava in pieno l'eleganza e la sportività Maserati. Guardando oggi come entry level l'Aston Martin Cygnet, direi che forse Alejandro non è poi cosi' da condannare....

Peggio fece alla Benelli-Guzzi, sviluppando cloni (scadenti..) della splendida Honda Four, che alla fine, a differenza della Biturbo, costavano di più di quest'ultima... però la Benelli "Sei", pur con una qualità tremenda, è una moto bellissima e originale, nel più puro stile De Tomaso. Ed usci' a metà anni '70....

La Bmw Motorrad, ora si bea di aver sviluppato una moto 6 colindri (che pesa come una macchina e non ha neanche la retromarcia..) e ne parla come se avesse inventato la meccanica... Ed ovviamente, sta pure vendendo!!!

Diciamo che De Tomaso, copiava spudoratamente la concorrenza (a volte ammettendolo ma molto spesso negandolo....) con risultati alterni.. Per fare la Biturbo si ispirò alla serie 3 e ne fece un'auto molto migliore. Per le Benelli Guzzi vs Honda mi sono già espresso. Per la De Tomaso Deauville copiò spudoratamente la Jaguar xj6 e ne venne fuori un'auto tutto sommato piacevole, per la Longchamp si ispirò alla Mercedes Sl ma vendette pochino (anche come Kyalami..), ma il clone più spudorato lo tentò di farlo con questa come sostituta della Vallelunga http://www.autodesign.it/x19/detomaso/, ma dopo che la Fiat si infuriò e minacciò cause legali, la fece sparire...

Comunque un grande. R.i.p. Alejandro
Torna in alto Andare in basso
Claudio
MODERATORE
Claudio

Età : 43

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 11:43

@alequattro75 ha scritto:
Ognuno la può pensare come vuole, ma Ferrari (che tanto simpatico non mi sta), De Tomaso (che simpatico non doveva essere, ma lo stimo) e Lamborghini (che adoro), indipendentemente dalle loro capacità manageriali, avevano tutti e 3 un denominatore comune, ossia erano grandi appassionati di Auto. Marchionne, penso che non sappia neanche quante ruote ha un'auto....

Alequattro, ma che paragoni mi fai?

Marchionne me lo devi paragonare coi suoi predecessori: Valletta, Romiti, Cantarella... cioè AD di un'azienda enorme, mica coi Ferrari e coi De Tomaso, gestori di piccole factory.

________________________________________
Se un'automobile al primo sguardo manca di stupirmi, sono quasi certo che non sarà un'automobile di successo. [Nuccio Bertone]
Torna in alto Andare in basso
alequattro75



Età : 45

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 11:58

Il paragone non era sul ruolo all'interno dell'azienda, ma sulla passione per le auto... E comunque, se paragonassi Marchionne proprio a Valletta, o perchè no a Ghidella, penso che questi ultimi 2 possano sporgere querela dall'aldilà....
Torna in alto Andare in basso
Charlie

Charlie

Età : 53

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 12:56

@alequattro75 ha scritto:


Alequattro, ma che paragoni mi fai?

Marchionne me lo devi paragonare coi suoi predecessori: Valletta, Romiti, Cantarella... cioè AD di un'azienda enorme, mica coi Ferrari e coi De Tomaso, gestori di piccole factory.

Avendo lavorato come dirigente per 5 anni nel gruppo FIAT posso fornirvi la mia opinione:

VALLETTA......il migliore di tutti. Vero padre della FIAT.

MARCHIONNE molto bravo.Freddo,glaciale ma molto carismatico In Cina ci parlai per un paio di minuti e partecipai in diverse conference call ove si collegava anche lui.
A lui va il merito di aver modernizzato il gruppo portandolo agli ottimi livelli di oggi. Fu inoltre in grado di far uscire la FIAT dal baratro in cui era precipitata nel 2003/2004

ROMITI un personaggio disgustoso capace solo di sguazzare negli aiuti statali. Un politico prestato al management.

CANTARELLA forse il peggior AD della storia del gruppo.
Torna in alto Andare in basso
AdiGhibli

AdiGhibli

Età : 42

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 12:59

Ghidella che tipo era?
Torna in alto Andare in basso
Charlie

Charlie

Età : 53

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 13:04

@AdiGhibli ha scritto:
Ghidella che tipo era?

GHIDELLA viene ricordato come un buon manager. Entro' in conflitto con ROMITI allora presidente del gruppo e fu costretto ad andarsene se ben ricordo.
Torna in alto Andare in basso
masimase

masimase

Età : 44

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 15:26

@Shiva ha scritto:
Enzo Ferrari non si discute ,si AMA.

Masimase,

Nessuno è esente da difetti ma additare del ladro ad uno che con la sua determinazione ed il coraggio ha realizzato i suoi sogni e portato le sue auto a conoscere in ogni luogo della terra, potremmo solo imparare ed ammirare,anzichè denigrare, colui il quale ha reso l'automobile un'opera d'arte.L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 408701

Infine aggiungo che i motori attuali delle Maserati sono costruiti anche nella sua fabbrica (che se fosse ancora in vita mai avrebbe permesso),grazie a questo oggi la Maserati gode di maggiore visibilità e prestigio proprio grazie ad Enzo Ferrari.

@Jak ha scritto:
Audimase, Ferrari aveva già fondato l'Azienda, quando acquisì la Lancia D50, che la Casa torinese abbandonò al suo destino, tanto che la Mercedes voleva appropriarsi di tutto quel ben di Dio... La Fiat intervenne per evitare che il know-how di quella eccezionale auto finisse nelle loro fauci (com'è cambiato il mondo...).

La prima Ferrari, l'AutoAvio 815, non ha nulla, ma proprio nulla, di Alfa Romeo.
Apri i motori Alfa dell'epoca ed i Ferrari: non si somigliano neppure.

@Shiva ha scritto:
Se ne andò dalla'Alfa Romeo perchè aveva capito che poteva realizzare auto migliori,e così è stato.Ora è una leggenda L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 925773




Il Drake, oltre a starmi sui maroni, ha avuto sicuramente dei meriti e nessuno li contesta ma da li' a farmi incantare dagli slogan ferraristi ponendolo sull'altare della Patria, non mi va di certo.


Per poter bene rispondere bisognerebbe scrivere un poema ma alcuni fatti realmente accaduti sulla storia di questo astuto maneggione possono ragionevolmente essere considerati per poter finalmente e giustamente ridimensionare questo idolo intoccabile dell'automobilismo italiano.

Il Drake quando ebbe in mano negli anni trenta, fondando la Scuderia Ferrari, le Alfa da competizione prima e poi le Alfa con il proprio logo portandosi dietro i vecchi compagni in Alfa ( cosa che non sarebbe successa se non fosse l'Alfa diventata in quel momento statale ), cioè' i veri artefici del successo Alfa di quegli anni; per questo motivo, caso strano, Alfa gli affido' la gestione corse e una volta che nel '37 cambiarono il regolamento di gara, anno in cui Mercedes ed Auto Union fecero il vuoto dietro di se, Alfa (ormai dell'Iri da un lustro ) gli compro' le quote per riprendersi la gestione corse.
Un controsenso palese che ben fa capire molte cose....l'unico motivo valido e' per la SUA gestione, nonostante avesse avuto come pilota col quale volle entrare tra l'altro in società', Nuovolari, il pilota più' forte di tutti i tempi, non brillante anzi.

Durante la guerra si arrangio' e con l'auto Avio non fece altro che riprodurre fedelmente componenti idraulici ( se non ricordo male ) non tutelati da marchi ( ai tempi non era necessario) di alcune case tedesche.....

Jak: la D50 e' stata PAGATA da Fiat ma la tecnologia ando' a Ferrari, un passaggio questo che non mi e' stato mai chiaro ( che la Mercedes, vincente in quegli anni (e appena ritiratasi dalle corse), poi avesse intenzione di comprare la D50 questo non e' dato sapere ); dopo la morte di Ascari a bordo di una Ferrari non sua, Lancia decise di ritirarsi dalle corse come fece Mercedes dopo il disastro di Silverstone ( e che non fece mai Ferrari dopo la moria di piloti morti a bordo delle sue creature - su un incidente fu anche incriminato ma poi assolto ) , e quel mostro di tecnologia creato da Jano, collaboratore stretto di Ferrari in anni passati, guarda un po', passo' alla Ferrari.

@Massi: capisco il tuo amore per il cavallino ma il fatto che i motori Maserati vengano oggi prodotti in Ferrari cioè' su quei terreni che il Drake acquisto' dopo la strana, molto strana liquidazione da Alfa, non mi fa che girare i cosiddetti oltre che per il fatto che Maserati fino ad un certo punto era considerata il marchio sportivo per eccellenza.

Con tutto questo, ripeto, non voglio sminuire ciò' che di bello ha fatto Ferrari ma vorrei che si ridimensionasse la sua figura al giusto; aveva la capacita' di gestire le risorse umane e non solo ma di motori ne capiva poco ( così si diceva ). Vetture stradali da sogno alcune di esse ma non di certo superiori a quelle del tridente, questo e' chiaramente un mio personale giudizio.

Al contrario invece vorrei che la figura di De Tomaso venisse riabilitata proporzionalmente al ridimensionamento di quella del Drake....sarebbe più' che sufficiente. santo





Ultima modifica di masimase il Ven 20 Apr 2012 - 15:34 - modificato 2 volte.
Torna in alto Andare in basso
AdiGhibli

AdiGhibli

Età : 42

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 15:33

il drake mi piace un sacco come persona, forte , di carattere ed a suo modo un visionario(in senso buono)

amante dei piaceri della vita e grande affarista...

è riuscito a creare da zero un grandissimo mito ed a far sognare milioni di persone nel mondo....

secondo me è stato il piu grande costruttore di auto insieme a ferry porsche...

persona capace di generare questa

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Ferrari-330-p4-10
Torna in alto Andare in basso
Shiva

Shiva

Età : 52

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 15:40

Masi,"Ho visto crollare teorie davanti ai fatti e non i fatti davanti a tante parole".

Detto questo credo che non c'è niente altro da aggiungere.Wink
Torna in alto Andare in basso
masimase

masimase

Età : 44

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 15:42

La fede va oltre la ragione! Wink
Torna in alto Andare in basso
masimase

masimase

Età : 44

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 15:44

Per gli amici FERRARISTI!! cheers santo inside


[img]L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Unknow21[/img]
Torna in alto Andare in basso
marco s



Età : 44

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 15:48

che Enzo Ferrari avesse dei difetti si sa era un uomo e non un dio,che dietro le quinte ci fossero lati oscuri spettri o manovre politiche non credo che ne all'epoca ne oggi esistano aziende immuni,sul fatto che non abbia fatto un passo indietro davanti certe circostanze lo fa meno "umano" ma non certo meno uomo,che poi non fosse un grande ingegnere (e non lo era)non fosse un gran pilota poco fa,inutile essere un genio se non ai "visioni" o obiettivi che siano,per questo dico grande uomo grande imprenditore,grande manager,non paragonabile a chi bravo a creare un proprio marchio ma poi lo trascura per alla lunga affossarne un altro.Tra i due non c'è storia che tenga uno verrà ricordato l'altro si parlerà di lui ma ....
Torna in alto Andare in basso
masimase

masimase

Età : 44

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 16:07

@marco s ha scritto:
non paragonabile a chi bravo a creare un proprio marchio ma poi lo trascura per alla lunga affossarne un altro.Tra i due non c'è storia che tenga uno verrà ricordato l'altro si parlerà di lui ma ....


Infatti parlo di ridimensionamento del Personaggio, non di una Sua totale cancellazione dalla Storia.

L'altro chi sarebbe? De Tomaso?? scratch
Torna in alto Andare in basso
marco s



Età : 44

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 16:16

si.
Torna in alto Andare in basso
masimase

masimase

Età : 44

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 16:20

Scusa Marco, ma quando mai De Tomaso ha affossato un marchio?? Semmai, non andiamo a vedere il modo, li ha sempre fatti rinascere!

Torna in alto Andare in basso
magicbear

magicbear

Età : 60

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 16:33

[quote="Charlie"]
@Claudio ha scritto:
@alequattro75 ha scritto:


Alequattro, ma che paragoni mi fai?

Marchionne me lo devi paragonare coi suoi predecessori: Valletta, Romiti, Cantarella... cioè AD di un'azienda enorme, mica coi Ferrari e coi De Tomaso, gestori di piccole factory.

Avendo lavorato come dirigente per 5 anni nel gruppo FIAT posso fornirvi la mia opinione:

VALLETTA......il migliore di tutti. Vero padre della FIAT.

MARCHIONNE molto bravo.Freddo,glaciale ma molto carismatico In Cina ci parlai per un paio di minuti e partecipai in diverse conference call ove si collegava anche lui.
A lui va il merito di aver modernizzato il gruppo portandolo agli ottimi livelli di oggi. Fu inoltre in grado di far uscire la FIAT dal baratro in cui era precipitata nel 2003/2004

ROMITI un personaggio disgustoso capace solo di sguazzare negli aiuti statali. Un politico prestato al management.

CANTARELLA forse il peggior AD della storia del gruppo.






ghidella?
Torna in alto Andare in basso
Charlie

Charlie

Età : 53

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 17:04


Ho scritto di Ghidella nella pagina precedente.

GHIDELLA viene ricordato come un buon manager. Entro' in conflitto con ROMITI allora presidente del gruppo e fu costretto ad andarsene se ben ricordo.


Fu il primo ad adottare criteri di sinergia all'interno di un gruppo multinazionale in Italia.Nel periodo in cui fu AD fu lanciata la UNO,la Thema e fu dato avvio a quella serie straordinaria di successi sportivi nel mondiale rally , che portarono alla casa torinese (Lancia) una moltitudine di titoli mondiali.
Torna in alto Andare in basso
marco s



Età : 44

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Ven 20 Apr 2012 - 17:59

@masimase ha scritto:
Scusa Marco, ma quando mai De Tomaso ha affossato un marchio?? Semmai, non andiamo a vedere il modo, li ha sempre fatti rinascere!

direi più una rianimazione con iniezioni di cura di breve effetto ma con effetti deleteri a lungo termine,rinascere e quello che ha fatto fiat/ferrari visto quello che sfornano oggi,la Maserati all' epoca non sarebbe fallita,c' era lo stato dietro,lui o
altri sarebbe comunque sopravvisuta cosa diversa sarebbe stata se i
soldi uscivano dalla sua tasca ma cosi non e stato,ora in che modo la fatta rinascere visto che l'intenzione di chi a tirato fuori i soldi(nostri)era quella di non chiudere.
Torna in alto Andare in basso
Jak
MODERATORE


Età : 60

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Sab 21 Apr 2012 - 2:26

@masimase ha scritto:
Jak: la D50 e' stata PAGATA da Fiat ma la tecnologia ando' a Ferrari, un passaggio questo che non mi e' stato mai chiaro ( che la Mercedes, vincente in quegli anni (e appena ritiratasi dalle corse), poi avesse intenzione di comprare la D50 questo non e' dato sapere ); dopo la morte di Ascari a bordo di una Ferrari non sua, Lancia decise di ritirarsi dalle corse come fece Mercedes dopo il disastro di Silverstone ( e che non fece mai Ferrari dopo la moria di piloti morti a bordo delle sue creature - su un incidente fu anche incriminato ma poi assolto ) , e quel mostro di tecnologia creato da Jano, collaboratore stretto di Ferrari in anni passati, guarda un po', passo' alla Ferrari.

Non capisco cosa non ti è chiaro. Tra Ferrari e Fiat c'era già collaborazione, Fiat non intendeva partecipare al campionato, per cui la cosa migliore era dare la D50 nelle mani di un ottimo team manager per farla correre. Che la Merdeces volesse quella macchina e quella tecnologia, è dato sapere, eccome se è dato. Il non essersi ritirato dalle corse per la morte di un pilota, non vedo come possa essere annoverato tra le macchie di una persona. Gli incidenti mica sono stati procurati da lui. Chi gli è stato molto vicino ha sempre descritto un uomo molto scosso, spesso distrutto da quelle vicende. Il fatto che poi un progettista valido passasse sotto i suoi colori, qual'è il problema? Non è sempre stato così nelle corse e nel lavoro in genere?

@masimase ha scritto:
Durante la guerra si arrangio' e con l'auto Avio non fece altro che riprodurre fedelmente componenti idraulici ( se non ricordo male ) non tutelati da marchi ( ai tempi non era necessario) di alcune case tedesche.....

affraid Ma cosa dici, COSA DICI!!!! Semmai ha mutuato pezzi di provenienza Fiat, ma quali tedeschi....


@masimase ha scritto:
Con tutto questo, ripeto, non voglio sminuire ciò' che di bello ha fatto Ferrari ma vorrei che si ridimensionasse la sua figura al giusto; aveva la capacita' di gestire le risorse umane e non solo ma di motori ne capiva poco ( così si diceva ). Vetture stradali da sogno alcune di esse ma non di certo superiori a quelle del tridente, questo e' chiaramente un mio personale giudizio.

Apperò... Dai Audimase, vabbè avere un'opinione, ma non mi verrai certo a dire che, ad esempio, la 375 GTB era inferiore alla Ghibli. Non discuto il tuo giudizio estetico, ma tecnicamente non se ne parla neppure, il ponte rigido e le balestre te le lascio serenamente.
Torna in alto Andare in basso
Claudio
MODERATORE
Claudio

Età : 43

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Sab 21 Apr 2012 - 2:34

@Jak ha scritto:
ma non mi verrai certo a dire che, ad esempio, la 375 GTB era inferiore alla Ghibli. Non discuto il tuo giudizio estetico, ma tecnicamente non se ne parla neppure, il ponte rigido e le balestre te le lascio serenamente.

375? scratch

Posto che la Mille Miglia era finita da un pezzo, credo tu ti rifersica alla 275 GTB o ancor più probabilmente alla 365 GTB/4, volgarmente chiamata Daytona.

Tutte e due belle auto, ma in quel periodo c'era un'avversaria che le spazzava via entrambe, sia stilisticamente, sia tecnicamente...

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Lamborghini_Miura

________________________________________
Se un'automobile al primo sguardo manca di stupirmi, sono quasi certo che non sarà un'automobile di successo. [Nuccio Bertone]
Torna in alto Andare in basso
Jak
MODERATORE


Età : 60

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Sab 21 Apr 2012 - 2:41

E' uscito un sette al posto del sei. hands16

La Miura è la Miura, bellissima, però tecnicamente, a parte il motore centrale trasversale, non direi che spazza via la Daytona. Anzi, tu che la guidi ogni tanto, ammetterai di cagarti addosso per le reazioni che ha e per l'alleggerimento del muso. Il telaio concettualmente sarebbe molto rivedibile, e per alcune soluzioni e per come sono state realizzate.

Però oggi a vedere quello stemma mi viene un ictus....
Torna in alto Andare in basso
Claudio
MODERATORE
Claudio

Età : 43

L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Empty
MessaggioTitolo: Re: L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?   L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro? - Pagina 4 Icon_minitime1Sab 21 Apr 2012 - 2:54

Alleggerimento del muso solo alle alte velocità. Ma nel misto è un go-kart. E comunque quel telaio fu fatto da un certo Dallara... Rivedibile può darsi, ma avanti anni luce rispetto alla concorrenza di chi pensava ancora che il carro doveva stare davanti ai buoi.

la Daytona l'ho provata un paio di volte: è un tir. Sterzo pesantissimo, freni inesistenti, dimensioni imponenti, muso enorme di cui non capisci gli ingombri...però è a suo modo bellissima, anche se più "vecchia". A suo favore riconosco gli interni e le finiture (pietose nella Miura, auto raffazonata in quattro e quattrotto), e il suono del V12, che riesce ad essere ancora meglio del V12 di sant'agata (che già non è male), nel contesto comunque di un confort superiore

________________________________________
Se un'automobile al primo sguardo manca di stupirmi, sono quasi certo che non sarà un'automobile di successo. [Nuccio Bertone]
Torna in alto Andare in basso
 
L'era De Tomaso: pochi pro e tanti contro?
Torna in alto 
Pagina 4 di 5Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
 :: M O N D O M A S E R A T I-
Vai verso: