Ciao e benvenuto sul Portale & Forum MASERATI
Per poter visualizzare tutte le sezioni del forum e del portale, devi registrarti. Una volta registrato ricordati di presentarti nell'apposita sezione "PRESENTAZIONI".

La registrazione a www.repartocorse2.com è completamente gratuita.





Il numero uno dei Portali & Forum dedicati agli amanti e/o possessori delle automobili Maserati dal 1914 ad oggi
 
FAQEventiIndiceRegistratiAccedi
Ultimi argomenti
» 222
Da Maurizio Mer 6 Dic 2017 - 19:53

» Nuovo iscritto
Da Appoggio Lun 4 Dic 2017 - 20:58

» Nuovo iscritto
Da Dari8V Lun 4 Dic 2017 - 10:15

» Un bel ciao a tutti!
Da Dari8V Lun 4 Dic 2017 - 9:42

» 3200 gt la realizzazione di un sogno
Da supernova Gio 16 Nov 2017 - 19:53

» Ghibli II prima serie VS Ghibli GT
Da Renato Ven 10 Nov 2017 - 17:52

» sogno Ghibli...
Da Vodo31 Lun 6 Nov 2017 - 17:53

» Buo giorno a tutti è permesso ??
Da stefano Dom 5 Nov 2017 - 21:37

» Salve
Da ammiraglio66 Gio 2 Nov 2017 - 14:04

» Quattroporte IV immagini
Da Renato Lun 30 Ott 2017 - 9:00

» Maserati Club Italia
Da BigFoot Lun 16 Ott 2017 - 14:12

» Ghibli 350 hps MY 2018
Da Claudio Sab 14 Ott 2017 - 10:01

» Presentazione
Da tancredi56 Ven 13 Ott 2017 - 18:48

» Bentrovati
Da Maurizio Lun 9 Ott 2017 - 0:25

» Ciao a tutti
Da AdiGhibli Ven 6 Ott 2017 - 21:47

» Nuovo Iscritto
Da Francesco Maria Lun 25 Set 2017 - 21:37

» Mi presento
Da fritz287 Mar 19 Set 2017 - 17:30

» Nuovo arrivato
Da Vincent424 Mer 6 Set 2017 - 8:06

» Presentazione
Da tancredi56 Mar 5 Set 2017 - 15:21

» Nuovo appassionato 4.24V
Da BigFoot Mar 5 Set 2017 - 10:25

Condividere | 
 

 Nuovo iscritto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Antonello2c



Età : 54

MessaggioTitolo: Nuovo iscritto   Sab 2 Dic 2017 - 21:27

Bunasera sono Antonello vengo dal mondo Lancia dal e poi anche AlfaRomeo. Logico che prima o poi sarei dovuto approdare al mondo Maserati e Biturbo in particolare che vidi nascere quando ancora ero studente.Forse ora quel < primo o poi la comprerò > ha buone possibilità di concretizzarsi ed un esemplare maggio 1985 potrebbe entrare a far compagnia alle altre vetture.Sono ovviamente molto preoccupato per tutte le noie che vedo elencare per cui ho alcune domande da porre agli esperti :
1) ho messo gli occhi su un esemplare maggio 1985 a carburatore per cui immagino ( prima domanda...) seconda serie, giustificato dal bell' orologio ovale analogico
2 ) quindi se seconda serie dovrebbe avere il differenziale Sensitork e non più il Salisbury ( seconda domanda....)
3) c' e' quindi un numero di telaio preciso che divide prima serie e seconda serie ? ( terza domanda )
4) orologio analogico, cerchi, interno Missoni sono elementi distintivi ed inequivocabili di seconda serie, cosa altro devo guardare ?( quarta domanda)
5) i difetti di accensione della prima serie sono stati risolti in parte sulla seconda serie ? ( quinta domanda )
6) quali altri problemi presenta la vettura su cosa meccanicamente devo porre attenzione e pensare di agire prima di metterla in strada ? ( sesta domanda )
Grazie per le risposte che vorrete gentilmente darmi per comprendere se una scelta < di cuore > possa essere anche < di testa >.
Antonello
Tornare in alto Andare in basso
Roberto
AMMINISTRATORE
avatar

Età : 55

MessaggioTitolo: Re: Nuovo iscritto   Sab 2 Dic 2017 - 22:04

Ciao Antonello, in attesa delle risposte, puoi usare il motore di ricerca interno.
In alto a sinistra " Cerca Nel Forum" vedrai che in dieci anni di Forum, si è scritto davvero tanto.

a presto

________________________________________
Tornare in alto Andare in basso
Online
Rombo

avatar

Età : 48

MessaggioTitolo: Re: Nuovo iscritto   Sab 2 Dic 2017 - 22:24

Ciao Antonello. Benvenuto.
Tornare in alto Andare in basso
Max80

avatar

Età : 37

MessaggioTitolo: Re: Nuovo iscritto   Dom 3 Dic 2017 - 14:14

Antonello2 ha scritto:

1) ho messo gli occhi su un esemplare maggio 1985 a carburatore per cui immagino ( prima domanda...) seconda serie, giustificato dal bell' orologio ovale analogico
2 ) quindi se seconda serie dovrebbe avere il differenziale Sensitork e non più il Salisbury ( seconda domanda....)
3) c' e' quindi un numero di telaio preciso che divide prima serie e seconda serie ? ( terza domanda )
4) orologio analogico, cerchi, interno Missoni sono elementi distintivi ed inequivocabili di seconda serie, cosa altro devo guardare ?( quarta domanda)
5) i difetti di accensione della prima serie sono stati risolti in parte sulla seconda serie ? ( quinta domanda )
6) quali altri problemi presenta la vettura su cosa meccanicamente devo porre attenzione e pensare di agire prima di metterla in strada ? ( sesta domanda )
Grazie per le risposte che vorrete gentilmente darmi per comprendere se una scelta < di cuore > possa essere anche < di testa >.
Antonello

Benvenuto,

L'orologio analogico era di serie sulle biturbo dal modello I in poi, prima soltanto sulla SII .
Il differenziale Sensitork è stato introdotto anch'esso con la SII, sulle 'biturbo II non ne sono sicuro al 100% dovresti verificare é importante, certamente c'era sulla  Biturbo I.
Con il MABC l'accensione a caldo è stata migliorata, in realtà una volta preso mano con un pò di attenzione la macchina parte sempre.

A mio avviso il più grosso problema di tutte le biturbo eccetto SII e SI è la mancanza dell'intercooler che rende la vita delle turbine breve e non ci si può fare molto, farle  girare al minimo prima di spegnere il motore è fondamentale ma rimangono comunque fragili.

Altri principali problemi ricorrenti sono: La ruggine, lo sterzo (si risolve con poco), interni se in similpelle, centralina portafusibili ossidata ( si risolve senza drammi ).
Importante è verificare con certezza quando è stata sostituita la cinghia, il differenziale non deve fare rumori strani ma un rumore tipo ''clack clack'' in rilascio nel  differenziale Sensitork è normale.

Buona fuortuna...
Tornare in alto Andare in basso
Krav
MODERATORE
avatar

Età : 53

MessaggioTitolo: Re: Nuovo iscritto   Dom 3 Dic 2017 - 18:36

Credo che Max80 abbia risposto in maniera esaustiva, anche a me sembra che il differenziale Sensitork sia stato adottato nel 1985 se la memoria non m'inganna, ma ad esempio sulle "S" solo dal 1986 con la S II (due) appunto, che però montava ancora l'orologio digitale. 
Su ciò che concerne il quesito inerente il n° di telaio... buio assoluto. 
Per il resto quoto Max.


Un ulteriore piccolo consiglio che darei ad un potenziale acquirente di "Biturbo" è questo: molte auto in vendita sono "rattoppate" con componenti presi da modelli differenti, siano essi precedenti o successivi e sia con riferimento alle parti di carrozzeria che agli interni; ciò ovviamente inficia non poco il valore commerciale. Ho visto delle "Biturbo" presentate come "impeccabili" il cui valore era pari a zero e che non avrei voluto nemmeno regalate.
Quindi, nel caso non si fosse esperti del modello che si intende acquistare, sarebbe meglio fotografare l'auto dentro e fuori e poi chiedere consiglio ad un appassionato, al limite anche qui su RC2.

________________________________________
Nessuno può toglierti l'onore. Spetta a te non perderlo mai.
Tornare in alto Andare in basso
Claudio
MODERATORE
avatar

Età : 39

MessaggioTitolo: Re: Nuovo iscritto   Dom 3 Dic 2017 - 20:24

@Antonello2c ha scritto:

1) ho messo gli occhi su un esemplare maggio 1985 a carburatore per cui immagino ( prima domanda...) seconda serie, giustificato dal bell' orologio ovale analogico
2 ) quindi se seconda serie dovrebbe avere il differenziale Sensitork e non più il Salisbury ( seconda domanda....)
3) c' e' quindi un numero di telaio preciso che divide prima serie e seconda serie ? ( terza domanda )
4) orologio analogico, cerchi, interno Missoni sono elementi distintivi ed inequivocabili di seconda serie, cosa altro devo guardare ?( quarta domanda)
5) i difetti di accensione della prima serie sono stati risolti in parte sulla seconda serie ? ( quinta domanda )

1) E' una Biturbo II
2) Si ha il Sensitork
3) No, non c'è soluzione di continuo nella produzione
4) I sedili della Biturbo II sono identici a quelli della prima Biturbo come forma e tessuto, che NON è Missoni. Missoni era solo sulla S e sulle 425 e 420. Quei cerchi erano già presenti sulla MY84. Esteticamente solo l'orologio e la palpebra strumenti distinguono la II dalla MY84
5) No, sono stati definitivamente risolti solo con l'iniezione

________________________________________
Se un'automobile al primo sguardo manca di stupirmi, sono quasi certo che non sarà un'automobile di successo. [Nuccio Bertone]
Tornare in alto Andare in basso
aaapiero

avatar

Età : 57

MessaggioTitolo: Re: Nuovo iscritto   Lun 4 Dic 2017 - 8:51

benvenuto
Tornare in alto Andare in basso
Dari8V
MODERATORE
avatar

Età : 45

MessaggioTitolo: Re: Nuovo iscritto   Lun 4 Dic 2017 - 10:15

Benvenuto!
Voglio segnalare che nel portale si può scaricare il vademecum redatto dal forumista Angelo che serve proprio a valutare le Biturbo nei loro particolari, per un acquisto oculato.

http://www.granucci.net/DOWNLOAD/guida%20tecnica%20BITURBO.pdf


@Max80 ha scritto:
L'orologio analogico era di serie sulle biturbo dal modello I in poi, prima soltanto sulla SII .

Le Biturbo S (ed S ll) sono state fatte SOLO col VEGLIA digitale.
Esisteva però un kit venduto come ricambio che dava la mostrina in radica e l'orologino analogico da mettere su qualsiasi Biturbo precedente.


@Max80 ha scritto:
Con il MABC l'accensione a caldo è stata migliorata, in realtà una volta preso mano con un pò di attenzione la macchina parte sempre.

Il MABC controlla l'autoaccensione e il fuorigiri.
L'avviamento a caldo comunque era problematico solo (o soprattutto) sulle prime S per problemi di vapor lock. Problemi mai risolti del tutto, anche se migliorati dalla rete di assistenza con delle modifiche.

@Max80 ha scritto:
A mio avviso il più grosso problema di tutte le biturbo eccetto SII e SI è la mancanza dell'intercooler che rende la vita delle turbine breve e non ci si può fare molto, farle  girare al minimo prima di spegnere il motore è fondamentale ma rimangono comunque fragili.

Gli intercoolre NON raffreddano le turbine!
Raffreddano l'aria che, spinta dalle turbine, va verso l'alimentazione. Questo per rendere più efficiente il motore, per prendere CV, e solo di riflesso, affidabilità.

Le turbine sono raffreddate e dall'olio di lubrificazione e, dopo la sua introduzione, dal circuito di raffreddamento a liquido del motore.
Ma la salute delle turbino lo fa l'olio lubrificante, per questo ci si spertica da anni per raccomandare di usare olii sintetici e di alta qualità, cambiandoli spesso.
Naturalmente il consiglio di lasciar girare un po' il motore al minimo prima di spegnerlo è sacrosanto, dato che altrimenti verrebbe a mancare la lubrificazione (e non il raffreddamento) in quanto se si spegne il motore repentinamente l'olio non è più in pressione e le giranti stanno ancora girando (a secco!  affraid ).

@Max80 ha scritto:
... il differenziale non deve fare rumori strani ma un rumore tipo ''clack clack'' in rilascio nel  differenziale Sensitork è normale.

Un attimo: il "clak-clak" NON è normale.
E' il rumore che fa il giunto a pera (tra albero di trasmissione e differenziale) quando prende gioco.
Non deve farlo. Molti addirittura saldano il giunto per eliminare il rumore in modo definitivo (per non stare li a sostituire i pezzi). Ma se poi si dovesse togliere il differenziale, bisogna segare il giunto col flessibile...

________________________________________
"Se un'automobile non è stata di successo, sono quasi certo che non mancherà di piacermi"
Tornare in alto Andare in basso
 
Nuovo iscritto
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: P R E S E N T A Z I O N E-
Andare verso: