Ciao e benvenuto sul Portale & Forum MASERATI
Per poter visualizzare tutte le sezioni del forum e del portale, devi registrarti. Una volta registrato ricordati di presentarti nell'apposita sezione "PRESENTAZIONI".

La registrazione a www.repartocorse2.com è completamente gratuita.

due domande sulla nascita della ghibli 1992 Masera21




Il numero uno dei Portali & Forum dedicati agli amanti e/o possessori delle automobili Maserati dal 1914 ad oggi
 
EventiPubblicazionidue domande sulla nascita della ghibli 1992 Untitl12IndiceRegistratiAccedi
Ultimi argomenti attivi
» alla fine è arrivata!
Da emmegi Ieri alle 19:02

» ciao
Da ronduccio Mer 28 Lug 2021 - 12:58

» Cielino Coupé Cambiorsa
Da Giancarlo224 Mer 28 Lug 2021 - 9:11

» Maserati GranTurismo 2022-2023
Da CRONet Lun 26 Lug 2021 - 23:30

» Maserati MC20
Da Maurizio Ven 16 Lug 2021 - 14:06

» Salve a tutti
Da Dari8V Gio 15 Lug 2021 - 8:21

» Gamma model year 22
Da Dari8V Lun 12 Lug 2021 - 12:16

» MV 3200 GTC (Restomod su 3200 GT)
Da Dari8V Gio 8 Lug 2021 - 18:43

» All'asta la Ghibli di Frank Sinatra
Da Maurizio Mar 6 Lug 2021 - 17:45

» Ciao a tutti
Da Davide Giuriato Dom 4 Lug 2021 - 21:38

» Ciao dalla Francia
Da Davide Giuriato Dom 4 Lug 2021 - 21:34

» Il vento sta davvero cambiando
Da Dari8V Mar 29 Giu 2021 - 8:37

» Nuovo video di Motor 1.com
Da Zoldher Dom 27 Giu 2021 - 14:42

» Maserati Grecale
Da Claudio Ven 25 Giu 2021 - 13:12

» Buongiorno a tutti,
Da robbi Gio 24 Giu 2021 - 8:09

» Distanziale volante mozzo Shamal
Da robbi Mar 22 Giu 2021 - 19:11

» Maserati 224
Da robbi Mar 22 Giu 2021 - 19:09

» Tessera 335
Da Giuseppe122 Mar 15 Giu 2021 - 14:27

» Cose turche: Para Bizde (Abbiamo i soldi). Rumeli Orhan Kemal feat. Maserati Ghibli
Da spedirail Lun 14 Giu 2021 - 16:34

» VIDEO "Champcar race" team Dead Pedal Racing
Da Marko85 Lun 31 Mag 2021 - 14:35

 

 due domande sulla nascita della ghibli 1992

Andare in basso 
+2
JeanLouisD
AdiGhibli
6 partecipanti
AutoreMessaggio
AdiGhibli

AdiGhibli

Età : 42

due domande sulla nascita della ghibli 1992 Empty
MessaggioTitolo: due domande sulla nascita della ghibli 1992   due domande sulla nascita della ghibli 1992 Icon_minitime1Ven 18 Feb 2011 - 15:00

quando è stata ufficialmente presentata la ghibli AdT?

e quando sono iniziate le consegne,da che mese?
Torna in alto Andare in basso
JeanLouisD

JeanLouisD

Età : 46

due domande sulla nascita della ghibli 1992 Empty
MessaggioTitolo: Re: due domande sulla nascita della ghibli 1992   due domande sulla nascita della ghibli 1992 Icon_minitime1Ven 18 Feb 2011 - 15:20

È stata presentata al salone di Torino del 1992
Torna in alto Andare in basso
AdiGhibli

AdiGhibli

Età : 42

due domande sulla nascita della ghibli 1992 Empty
MessaggioTitolo: Re: due domande sulla nascita della ghibli 1992   due domande sulla nascita della ghibli 1992 Icon_minitime1Ven 18 Feb 2011 - 15:24

che mese c'è il salone di torino?
Torna in alto Andare in basso
JeanLouisD

JeanLouisD

Età : 46

due domande sulla nascita della ghibli 1992 Empty
MessaggioTitolo: Re: due domande sulla nascita della ghibli 1992   due domande sulla nascita della ghibli 1992 Icon_minitime1Ven 18 Feb 2011 - 15:29

Veniva fatto ogni 2 anni (1990-1992etc) mi pare Febbraio, comunque nei primissimi mesi dell'anno.
Nel weekend recupero 4 pagine della pubblicità dell'epoca (estratti credo da Auto oggi) con indicazione dei dati tecnici e del padiglione dove trovare l'auto

APRILE 1992 (dal Corriere della sera)

anteprima Torino, torna la Ghibli MASERATI


sul palcoscenico del salone di Torino che aprira' il 23 aprile, la
Casa del Tridente presenta la riedizione di una coupe' che negli anni
1960 ebbe grande fortuna







------------------------- PUBBLICATO ------------------------------
TITOLO: Anteprima Torino, torna la Ghibli Maserati - - - - - - - - - - -
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - MODENA . Linea
purissima, interni raffinati, nome e cognome che fanno parte della
storia dell' auto: Ghibli Maserati. Sul palcoscenico del salone di
Torino, che aprira' il 23 aprile, la Casa del Tridente si presenta in
anteprima mondale con la riedizione di una coupe' che negli anni ' 60
ebbe grande fortuna. La scelta rappresenta sicuramente un momento
romantico nella vita di De Tomaso che nel ' 65, anno in cui debutto' la
prima Ghibli, era da poco presidente della Ghia in cui operava un
giovane stilista, Giorgetto Giugiaro. Nacque quel coupe' che fu venduto
in 1.276 esemplari e dopo 4 anni, a Ginevra debutto' la spider SS. La
Ghibli ' 92 monta un motore "due litri", 6 cilindri con 24 valvole e due
catalizzatori da 305 cavalli. Il disegno della parte posteriore nasce
dalla ricerca aerodinamica che ha caratterizzato il progetto, mirato a
ottenere elevate prestazioni. Spiandola nel box prima di Torino,
colpiscono i gruppi ottici posteriori di tipo avvolgente e
monocromatico. Nell' abitacolo, la Maserati si e' confermata nella
tradizione di qualita' e di stile: dal raffinato uso delle pelle di alto
artigianato fiorentino, all' impiego della radica. La nuova simbologia
e' ben visibile.




Pagina 14
(19 aprile 1992) - Corriere della Sera[/size]
Torna in alto Andare in basso
JeanLouisD

JeanLouisD

Età : 46

due domande sulla nascita della ghibli 1992 Empty
MessaggioTitolo: Re: due domande sulla nascita della ghibli 1992   due domande sulla nascita della ghibli 1992 Icon_minitime1Ven 18 Feb 2011 - 16:03

Una delle prime prove dopo la presentazione:

Maserati: prova dell' ultima granturismo due litri
Ghibli, con 307 cavalli e' un' emozione continua
una spinta micidiale quando si accelera ma anche tanta raffinatezza in fatto di tecnica, ergonomia e stile. la facilita' dei sorpassi e della marcia anche a basso numero di giri grazie all' elasticita' del motore, i consumi inferiori rispetto alle precedenti Biturbo
MASERATI AL VOLANTE DELL' ULTIMA GRANTURISMO DUE LITRI TITOLO: Ghibli, con 307 cavalli e' un' emozione continua
Una spinta micidiale quando si accelera ma anche tanta raffinatezza in fatto di tecnica, ergonomia e stile. La facilita' dei sorpassi e della marcia anche a basso numero di giri grazie all' elasticita' del motore, i consumi inferiori rispetto alle precedenti Biturbo. E un prezzo, inferiore a 80 milioni.
Guidare la Maserati Ghibli: di giorno e di notte, in citta' e in autostrada. Sensazioni diverse, anche un po' di indecisione all' inizio, quando i cavalli che arrivano dal motore schiacciano la schiena sul sedile. Con questa granturismo, trecentosette cavalli e una spinta micidiale, mi attendevo consumi da formula 1: la sorpresa e' stata grande, quando mi sono accorto che le fermate alla pompa di carburante non sono state cosi' frequenti come per la sorella piu' vecchia. Mi sono ritrovato dunque sull' autostrada del Sole, verso Lodi: ho dato una sbirciatina sugli specchietti, tanto per accertarmi che gli amici della Stradale non fossero li' a "equivocare" sulle mie intenzioni, e ho accelerato. La sensazione non e' stata brutale, perche' mi aspettavo un bel calcio nella schiena, ma sorprendente: conoscendo l' amore per le automobili di De Tomaso, avevo creduto che i 307 cavalli fossero frutto di una passione ormai eterna e, quindi, una cifra un tantino pompata. Invece no, la macchina che mi precedeva di trecento metri in un battibaleno me la sono ritrovata di fianco. L' istinto e' stato quello di accelerare ancora e la "Ghibli" e' scattata, docilissima freccia. Ho tolto il gas, non mi sembrava il caso di dover abusare della comprensione dei ragazzi della Polstrada: dal motore della "Ghibli" e' uscito un sibilo strano, quasi un lamento, come se quei sei cilindri soffrissero per un basso regime di rotazione. Forse la prima marcia arriva troppo presto ai 6200 giri per la quale e' prevista e il passaggio alla seconda diventa una manovra da calcolare con esattezza. Ma, dopo, il cambio e' splendido, rapido e preciso negli innesti, un po' duro soltanto quando si passa in prima marcia: nessun difetto, solo le delizie delle trasmissioni sportive. Nessun problema ad andare forte sull' autostrada, dove il vento dal quale prende il nome non riesce neppure ad avvicinare la velocita' della "Ghibli". Ne' riesce a scomporre la corsa di questo elegante purosangue, massima evoluzione di un' intuizione all' italiana: tanto cavalli in una macchina che non ti fa entrare nel mirino del fisco. Cosi' come e' stato facile girare in una citta' come Parma dove i viali ampi e ben organizzati hanno consentito velocita' non inferiori ai trenta orari. Un po' piu' difficile marciare in colonna: prima.folle, prima.folle, si rimpiange un cambio automatico che nella "Ghibli", peraltro, non avrebbe senso. Mentre si viaggia, si apprezzano sempre di piu' le raffinatezze di questa granturismo Maserati. Le quattro valvole per cilindro che consentono al motore un' elasticita' inusuale per una biturbo. Il differenziale autobloccante, Ranger, che aumenta la sicurezza. La radica, che rende l' abitacolo di eleganza senza pari. Le bombature della carrozzeria, che danno alla vettura una linea molto aggressiva: addirittura un po' troppo, nella parte posteriore. I fari, che sono una delle autentiche garanzie delle Maserati, nella "Ghibli" diventano un parametro di estrema sicurezza per la profondita' di visuale che consentono. Di notte la guida della "Ghibli" diventa particolarmente eccitante. E proprio per quell' accelerazione bruciante che consente di arrivare in una frazione di secondo al fianco della macchina che ci precede. Un' autentica supercar, insomma, di due litri di cilindrata e dal prezzo inferiore agli 80 milioni, fuori dal redditometro. Vi par poco?

Morosini Nestore

Pagina 20
(11 dicembre 1992) - Corriere della Sera



Scusate se mi faccio prendere la mano dalle citazioni di articoli d'epoca, ma qui L'ing. Alzati parlava di un motore 8 cilindri anche per la ghibli Cool Peccato che

l'arrivo dei cugini abbia (veromilmente) fatto cadere l'idea... Crying or Very sad

Corriere della Sera
AUTO DI LUSSO. Modifiche al motore e alla sospensione posteriore della Quattroporte
Maserati, turbo e a capo
Alzati: " Berline affidabili che piacciono ai giapponesi "
"Berline affidabili che piacciono ai giapponesi" - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - DAL NOSTRO INVIATO MODENA . Marchio di grande prestigio, intuizioni tecniche e potenze motoristiche di grande livello. Ma alla Maserati, per Eugenio Alzati, da circa due anni amministratore delegato, il problema da risolvere era quello dell' affidabilita' . E stato in questa direzione che Alzati ha operato con impegno e assiduita' . Una nuova Maserati, dunque. Ma cos' e' cambiato? "Innanzi tutto . confessa Alzati . ci siamo concentrati sul filone portante, per contenuti e tradizione, della Maserati e abbiamo raggiunto l' affidabilita' ". . Che cosa significa affidabilita' ? "Significa aver fatto sessantacinque modifiche medie sulla parte motoristica, aver modificato la sospensione posteriore e il differenziale posteriore completamente diverso su tutte le macchine. E aver dato ai freni un' efficacia tre volte superiore a quanto avevano prima". . E all' estero? "I giapponesi fino a poco tempo fa mi chiedevano cento centoventi vetture all' anno mentre ora si sta parlando di mille vetture all' anno. Recentemente dal Giappone e' arrivata una commessa di circa 500 vetture". . E come fara' a farle? "Sto facendo un piano di recupero di volumi e di produttivita' . Quando sono entrato in Maserati si faceva una vettura al giorno mentre ora siamo gia' arrivati a sei. A regime faremo quattromila vetture all' anno". . Motore sempre biturbo? "Sempre biturbo, perche' ormai e' una nostra tradizione e anche perche' la motorizzazione turbo ci salva dal punto di vista omologativo. Con le nostre potenze di 300 400 cavalli, il turbo ci riduce di parecchio la necessita' di strozzare il motore per evitare eccessiva umorosita' . Con questa nostra possibilita' possiamo avere rispetto ai nostri concorrenti che usano motori aspirati una chance in piu' . Ma questo non esclude che in futuro ci sia anche un motore aspirato, visto che l' evoluzione naturale e' quella". . Cosa ci riserva il futuro Maserati? "Stiamo allestendo un motore otto cilindri per la Quattroporte e per la Ghibli, derivato dal motore Shamal, che sara' qualcosa di eccezionale. Non ci sara' al mondo alcuna berlina con quattro porte con un propulsore del genere, capace di un' accelerazione da 0 a 100 orari in 5"6. Una tale potenza, con coppia di 46 chilogrammetri a 3200 giri, e il cambio automatico elettronico fatto in Australia capace di dare tutto quel che riceve dal motore alle ruote, suscitano entusiasmo alla prova. E questo non lo dico io, lo dicono tutti quelli che corrono nell' Open Cup a cominciare da Michele Alboreto".

Morosini Nestore

Pagina 45
(29 giugno 1995) - Corriere della Sera
Torna in alto Andare in basso
AdiGhibli

AdiGhibli

Età : 42

due domande sulla nascita della ghibli 1992 Empty
MessaggioTitolo: Re: due domande sulla nascita della ghibli 1992   due domande sulla nascita della ghibli 1992 Icon_minitime1Ven 18 Feb 2011 - 16:24

Shocked a leggere questi articoli la ghibli sembra non un'auto ma un aereo.......ma aime le positive recensioni giornalistiche non hanno portato molta fortuna..
Torna in alto Andare in basso
Claudio
MODERATORE
Claudio

Età : 43

due domande sulla nascita della ghibli 1992 Empty
MessaggioTitolo: Re: due domande sulla nascita della ghibli 1992   due domande sulla nascita della ghibli 1992 Icon_minitime1Ven 18 Feb 2011 - 17:44

@JeanLouisD ha scritto:
Scusate se mi faccio prendere la mano dalle citazioni di articoli d'epoca, ma qui L'ing. Alzati parlava di un motore 8 cilindri anche per la ghibli Cool Peccato che

l'arrivo dei cugini abbia (veromilmente) fatto cadere l'idea... Crying or Very sad

Si tende sempre a pensare che la Ferrari sia la causa di tutto, ma non è così.

L'intervista di Alzati è del 1994, pochi mesi dopo che lui fu messo da Fiat, nuova proprietaria del marchio, come AD.

La Ferrari arrivò solo 3 anni e mezzo dopo. In questo caso non c'entra proprio nulla.

Ci fu uno studio per dotare la ghibli del V8 della Shamal, ma poi l'ipotesi fu scartata perchè la Ghibli venne ritenuta una vettura ormai obsoleta, e si preferì concentrarsi sul progetto di quella che veniva chiamata "la nuova Mistral" o "il nuovo coupè", cioè la futura 3200GT, che doveva nascere già nel 1996, ma poi il debutto fu rinviato a fine 1998. Contestualmente venne soppressa ogni idea di evoluzione della Shamal, che venne abbandonata al suo destino.

Molti si dimenticano che la 3200 GT è stata progettata in epoca Fiat-Alzati. La Ferrari se l'è poi trovata pronta per la vendita.

________________________________________
Se un'automobile al primo sguardo manca di stupirmi, sono quasi certo che non sarà un'automobile di successo. [Nuccio Bertone]
Torna in alto Andare in basso
Claudio
MODERATORE
Claudio

Età : 43

due domande sulla nascita della ghibli 1992 Empty
MessaggioTitolo: Re: due domande sulla nascita della ghibli 1992   due domande sulla nascita della ghibli 1992 Icon_minitime1Ven 18 Feb 2011 - 17:47

@JeanLouisD ha scritto:
APRILE 1992 (dal Corriere della sera)

anteprima Torino, torna la Ghibli MASERATI


sul palcoscenico del salone di Torino che aprira' il 23 aprile, la
Casa del Tridente presenta la riedizione di una coupe' che negli anni
1960 ebbe grande fortuna


questo dato è molto importante perchè la Ghibli prima serie viene spesso chiamata, erroneamente oltre che impropriamente, "Ghibli '93". Mentre nel 1993 la Ghibli non subì alcuna modifica rispetto all'anno precedente.

L'unica Ghibli il cui nome riporta l'anno è la MY94 (scritto con i due soli numeri "94" e non 1994).

Comunque il tempo passa e tra pochi mesi le prime Ghibli saranno già storiche...questo potrebbe determinare un'inversione di tendenza anhe nelle quotazioni, a favore della prima serie, che era sempre stata un pò snobbata rispetto alle altre Ghibli

________________________________________
Se un'automobile al primo sguardo manca di stupirmi, sono quasi certo che non sarà un'automobile di successo. [Nuccio Bertone]
Torna in alto Andare in basso
Angelo

Angelo

Età : 51

due domande sulla nascita della ghibli 1992 Empty
MessaggioTitolo: Re: due domande sulla nascita della ghibli 1992   due domande sulla nascita della ghibli 1992 Icon_minitime1Sab 19 Feb 2011 - 5:21

@JeanLouisD ha scritto:
...
sul palcoscenico del salone di Torino che aprira' il 23 aprile, la
Casa del Tridente presenta la riedizione di ...

Io c'ero a quel salone due domande sulla nascita della ghibli 1992 934336 ... ragazzi, che nostalgia Sad
Torna in alto Andare in basso
Rombo

Rombo

Età : 52

due domande sulla nascita della ghibli 1992 Empty
MessaggioTitolo: Re: due domande sulla nascita della ghibli 1992   due domande sulla nascita della ghibli 1992 Icon_minitime1Sab 19 Feb 2011 - 19:26

Ho letto spesso che il Ghiblino è una Racing ricarrozzata. Ma come hanno fatto a tirar fuori i maggiori cavalli, solo una questione di elettronica? (mi sembra di essere IT, no?)
Torna in alto Andare in basso
Krav
MODERATORE
Krav

Età : 56

due domande sulla nascita della ghibli 1992 Empty
MessaggioTitolo: Re: due domande sulla nascita della ghibli 1992   due domande sulla nascita della ghibli 1992 Icon_minitime1Sab 19 Feb 2011 - 20:41

Racing ricarrozzata nel senso che ne riprende il telaio, meccanica di base, soluzioni.

Con la MY94 il cambiamento è stato notevole: nuovo telaio, nuovo avantreno, nuovo impianto elettrico, accensione mediante una bobina per cilindro e non spinterogeno, nuovi freni potenziati + adozione ABS, insomma un'auto decisamente più evoluta.

________________________________________
Nessuno può toglierti l'onore. Spetta a te non perderlo mai.
Torna in alto Andare in basso
 
due domande sulla nascita della ghibli 1992
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
 :: M O N D O M A S E R A T I-
Vai verso: